Indice del forum

UniNa Corse

Il forum per il team Unina Corse!

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

ACCENSIONE A ROTORE INTERNO
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 15 Apr 2012 12:18:42    Oggetto:  ACCENSIONE A ROTORE INTERNO
Descrizione:
Rispondi citando

Mi servirebbe capire meglio, cioè più nello specifico il funzionamento delle accensioni a rotore interno!!!! Allego un link dove si può trovare la fiches di una classica accensione usata su motori a 2T!!!!

Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!


Per quel pò che ne so io....dovrebbe funzionare nel seguente modo:
Il rotore collegato sull'albero ruota con una velocità legata al regime del motore, su di esso si trovano due magneti permanenti, mentre lo statore è costituito da due nuclei ferromagnetici, ora i due magneti sul rotore messi in rotazione in questo campo magnetico, generano una fem indotta e di conseguenza una corrente (ma alternata o continua?). Poi ho un attimo di vuoto...cioè nello statore, tra i due nuclei ferromagnetici dovrebbe esserci un avvolgimento...a che serve e come è colllegato coi due nuclei ferromagnetici?!??!?
Dopo la mia lacuna in questo funzionamento so che all'uscita dello statore ho una tensione in uscita di poche volt, (di che ordine di grandezza?).
Dopo di che il segnale in uscita dallo statore, entra nella bobina....dove qui ci sono 2 avvolgimenti, un primario e uno secondario che eleva la tensione fino al valore nell'ordine dei KV...giusto?!??!
Un altra domanda...la fasatura da cosa è comandata? cioè....ho la possibilità di regolare l'anticipo (che è fisso), ma il sistema accensione....come fa a riconoscere che è il momento di scoccare la scintilla??!?!! non riesco ad individuare la presenza di un pick-up!!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
Adv



MessaggioInviato: 15 Apr 2012 12:18:42    Oggetto: Adv






Torna in cima
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 16 Apr 2012 10:27:20    Oggetto:  Re: ACCENSIONE A ROTORE INTERNO
Descrizione:
Rispondi citando

Non conosco la specifica accensione che hai linkato, però da quel che vedo è una "normale" accensione a rotore interno. Smile

Antonino.Esposito ha scritto:

Il rotore collegato sull'albero ruota con una velocità legata al regime del motore, su di esso si trovano due magneti permanenti, mentre lo statore è costituito da due nuclei ferromagnetici, ora i due magneti sul rotore messi in rotazione in questo campo magnetico, generano una fem indotta e di conseguenza una corrente (ma alternata o continua?).
Poi ho un attimo di vuoto...cioè nello statore, tra i due nuclei ferromagnetici dovrebbe esserci un avvolgimento...a che serve e come è colllegato coi due nuclei ferromagnetici?!??!?


Le accensioni a rotore interno che conosco e che penso siano uguali a quella che hai linkato, hanno il rotore al centro calettato sull'albero motore e lo statore all'esterno.
Nello statore c'è il pick-up che è fatto in maniera spesso diversa da caso a caso,(in generale è costituito da un nucleo ferromagnetico sul quale sono avvolti due piccoli avvolgimenti) e una bobina.
Sul perimetro del rotore c'è "uno spicchio" di materiale ferromagnetico che ruotando, passa vicino alla bobina e successivamente al pick-up creando una forza elettromotrice indotta negli avvolgimenti di quest'ultimo.



Antonino.Esposito ha scritto:

Dopo la mia lacuna in questo funzionamento so che all'uscita dello statore ho una tensione in uscita di poche volt, (di che ordine di grandezza?).
Dopo di che il segnale in uscita dallo statore, entra nella bobina....dove qui ci sono 2 avvolgimenti, un primario e uno secondario che eleva la tensione fino al valore nell'ordine dei KV...giusto?!??!


Sui due fili di uscita dello statore avrai un segnale che in gergo possiamo chiamare "spikes", ovvero una differenza di potenziale di durata brevissima (ordine del msec) e intensità relativamente elevata (di sicuro non superiore alla decina di volt).
Come hai scritto tu entra nella bobina etc

Antonino.Esposito ha scritto:

Un altra domanda...la fasatura da cosa è comandata? cioè....ho la possibilità di regolare l'anticipo (che è fisso), ma il sistema accensione....come fa a riconoscere che è il momento di scoccare la scintilla??!?!! non riesco ad individuare la presenza di un pick-up!!!!!


Il pick-up è all'interno dello statore. Quando "lo spicchio" di materiale ferromagnetico passa davanti alla bobina e poi al pick-up verrà generato il segnale di uscita dallo statore e di conseguenza l'accensione con l'anticipo prefissato.
Per variare la fasatura alcune accensioni ti permettono di spostare il pick up, che è montato su delle asole, di qualche grado all'interno dello statore che quindi avvicinandosi o allontanandosi all'altra bobina presente nello statore fa scoccare prima o dopo la scintilla.
In altre accensioni, lo statore è fissato su fori asolati e si può quindi ruotare riferendosi a delle tacche graduate presenti su di esso.
Quindi, individuato il PMS e ruotato l'albero motore fino ai gradi di anticipo voluti, si provvede a ruotare opportunamente lo statore in maniera da ottenere l'anticipo voluto.

Esiste poi un simpatico sistema elettronico nelle accensioni digitali che non fa altro che ritardare o anticipare la scintilla rispetto all'arrivo del segnale dal pick-up, ma in questo caso nel rotore dovrebbe essere presente anche un piccolo generatore
Rolling Eyes

Per quello che ne so io funziona così, poi magari ne esistono decine di varianti Very Happy
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 17 Apr 2012 15:21:36    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Intanto grazie mille per le delucidazioni....comunque in linea di massima le accensioni a rotore interno funzionano tutte allo stesso modo....ho messo questa perchè c'era anche un piccolo schemino elettrico!!!!
C'è una cosa che però ancora non mi è ben chiara sul pick-up, in pratica sul rotore ho 2 spicchi di magnete permanente....quindi il pick.uk come fa a riconoscere a quale di questi due deve dare lo spikes? non penso che sia a scintilla persa...o lo è?
Poi un altra domanda....posso fare un ibrido? cioè posso mettere la bobina di una determinata marca con rotore e statore di un altra marca?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 08:07:17    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Antonino.Esposito ha scritto:

C'è una cosa che però ancora non mi è ben chiara sul pick-up, in pratica sul rotore ho 2 spicchi di magnete permanente....quindi il pick.uk come fa a riconoscere a quale di questi due deve dare lo spikes? non penso che sia a scintilla persa...o lo è?


Bisognerebbe vedere come è fatto lo statore e come sono posizionati i due spicchi. Se molto vicini o lontani..
Altrimenti se ti capita di venire a KARTare a Casaluce o nelle vicinanze, porto l'oscilloscopio e ci togliamo lo sfizio Mr. Green

Antonino.Esposito ha scritto:

Poi un altra domanda....posso fare un ibrido? cioè posso mettere la bobina di una determinata marca con rotore e statore di un altra marca?


In linea di principio si può fare. La cosa che potrebbe cambiare è il rapporto di trasformazione tra primario e secondario della bobina. Questo vuol dire che magari entrambe le bobine sono fatte per elevare la tensione a 20Kv ma magari una è fatta per avere in ingresso x volt e l'altra y volt.
A livello pratico ti POTRESTI trovare ad avere una scintilla più o meno "intensa" e quindi un anticipo un poco sballato rispetto a com'era regolato in precedenza.
Comunque non penso che ci siano grossissime differenze... per avere la certezza bisognerebbe misurare resistenza e induttanza al primario e secondario delle bobine per verificare che siano identiche. Wink
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 09:38:12    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

michele.baio ha scritto:

Bisognerebbe vedere come è fatto lo statore e come sono posizionati i due spicchi. Se molto vicini o lontani..
Altrimenti se ti capita di venire a KARTare a Casaluce o nelle vicinanze, porto l'oscilloscopio e ci togliamo lo sfizio Mr. Green


da questa immagine
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

si vede il rotore e il magnete dovrebbe essere simmetrico dall'altra parte...ma appena vado in garage controllo meglio e ti faccio sapere!!!!!...pò semmai come hai detto tu, appena completo il motore e vado in pista ti faccio sapere!!! Very Happy [/quote]


michele.baio ha scritto:

In linea di principio si può fare. La cosa che potrebbe cambiare è il rapporto di trasformazione tra primario e secondario della bobina. Questo vuol dire che magari entrambe le bobine sono fatte per elevare la tensione a 20Kv ma magari una è fatta per avere in ingresso x volt e l'altra y volt.
A livello pratico ti POTRESTI trovare ad avere una scintilla più o meno "intensa" e quindi un anticipo un poco sballato rispetto a com'era regolato in precedenza.
Comunque non penso che ci siano grossissime differenze... per avere la certezza bisognerebbe misurare resistenza e induttanza al primario e secondario delle bobine per verificare che siano identiche. Wink


ma se così fosse....potrei bruciare anche qualcosa?!??!?!e come potrei misurare la resistenza e l'induttanza!??!?!?!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 10:42:57    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

La presenza di due spicchi onestamente non me la spiego. Rolling Eyes
Potrebbe anche essere che lo statore è fatto in maniera tale che al passaggio del primo spicchio carica l'induttore ed al passaggio del secondo libera la scarica. Idea

Per misurare la resistenza è semplice, basta un multimetro (tester) da posizionare per misure in Ohm. Si scollega lo statore e:
Per la resistenza del primario si misura all'ingresso della bobina, sui due fili che si collegano allo statore
Per misurare la resistenza del secondario bisogna mettere i puntali uno sul filo della candela e l'altro su uno dei due che si collegano allo statore.

IL fatto è che l'induttanza non la puoi misurare col tester e quindi sei punto e a capo
Se si tratta di due bobine semplici non dovresti bruciare nulla!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 11:08:19    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

ooook!!! al massimo visto che come hai detto tu non potrei trovarmi con la fase se monto una bobina diversa....la controllo con una pistola stroboscopica!!!

Un altra domanda....secondo te, sarebbe una follia mettere un condensatore opportuno in serie sul cavo della candela?!??!??! diciamo che i motivi per il quale lo vorrei fare sono:
1)Avere una scarica capacitiva che è sicuramente più efficiente di una induttiva (tra l'altro trovai delle candele che si chiamano booster-gap che in pratica è come se internamente avessero un condensatore)
2) cercare di giocare coi tempi di carica e scarica del condensatore e quindi trasformare relativamente da accensione fissa ad una variabile!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 12:43:28    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Antonino.Esposito ha scritto:
ooook!!! al massimo visto che come hai detto tu non potrei trovarmi con la fase se monto una bobina diversa....la controllo con una pistola stroboscopica!!!

Un altra domanda....secondo te, sarebbe una follia mettere un condensatore opportuno in serie sul cavo della candela?!??!??! diciamo che i motivi per il quale lo vorrei fare sono:
1)Avere una scarica capacitiva che è sicuramente più efficiente di una induttiva (tra l'altro trovai delle candele che si chiamano booster-gap che in pratica è come se internamente avessero un condensatore)



Mettendo un condensatore dopo il secondario della bobina non otterresti ciò che vuoi.
Fai conto che il condensatore (ammesso che esistano condensatori con capacità altissime e tensione di lavoro che supera i 20 KV!) si dovrebbe caricare in maniera velocissima (seguendo la scarica induttiva proveniente dal secondario della bobina) e scaricarsi altrettanto velocemente.
Nei vecchi sistemi a scarica capacitiva il condensatore si trovava prima della bobina e si scaricava tramite uno switch.
In realtà con le nuove bobine (tipo quelle che si usano sulle moto) si arriva tranquillamente a scariche nell'ordine dei 40 KV Mr. Green


Antonino.Esposito ha scritto:

2) cercare di giocare coi tempi di carica e scarica del condensatore e quindi trasformare relativamente da accensione fissa ad una variabile!!!


Se anche fosse possibile utilizzare il condensatore, avresti comunque un'anticipo fisso al variare del numero di giri.
A questo punto se lo statore della tua accensione non ce l'ha, crea un fissaggio ad asole in maniera da ruotarlo a piacimento e variare l'anticipo Smile

Sennò si può intraprendere la strada dell'accensione digitale con la quale puoi fare delle vere e proprie mappe e quindi variare l'anticipo al variare del numero di giri Mr. Green

Ho visto qualche foto su FB, ma che gli stai facendo a quel motore? Laughing
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 13:38:41    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

michele.baio ha scritto:



Se anche fosse possibile utilizzare il condensatore, avresti comunque un'anticipo fisso al variare del numero di giri.
A questo punto se lo statore della tua accensione non ce l'ha, crea un fissaggio ad asole in maniera da ruotarlo a piacimento e variare l'anticipo Smile


No lo statore ha già le asole e quindi posso variare l'anticipo....ma diciamo che la curva di anticipo in funzione del regime del motore è fissa (in realtà varia tra -1 e +1), il mio obbiettivo era avere una curva seppur di poco, ma variabile con il numero di giri!!!!!
michele.baio ha scritto:

Sennò si può intraprendere la strada dell'accensione digitale con la quale puoi fare delle vere e proprie mappe e quindi variare l'anticipo al variare del numero di giri Mr. Green


per regolamento non le posso utilizzare!!!
michele.baio ha scritto:

Ho visto qualche foto su FB, ma che gli stai facendo a quel motore? Laughing

quel motore hai visto??!??! ne ho diverse foto!!! ...diciamo che attualemtne mi trovo in una situazione di panico....sto con 4 motori da kart da preparare sistemare....e sto un pò a corto con le accensioni....e visto quanto costano cerco di utilizzare quelle che ho e se è possibile migliorare qualcosina!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 15:54:33    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Ah capito.
Per curiosità, per regolamento bisogna montare bobine e accensioni "omologate"? Cioè c'è un elenco preciso di statori e bobine regolamentari?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 20:36:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

michele.baio ha scritto:
Ah capito.
Per curiosità, per regolamento bisogna montare bobine e accensioni "omologate"? Cioè c'è un elenco preciso di statori e bobine regolamentari?


sisi!!! purtroppo e per fortuna si!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 21:04:05    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Beh per fortuna, sennò chi può permettersi di spendere tanti soldi finisce per essere avvantaggiato..
Per sfortuna, sennò sai quanti pezzotti caserecci si potevano fà? Mr. Green
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 19 Apr 2012 22:24:14    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

michele.baio ha scritto:
Beh per fortuna, sennò chi può permettersi di spendere tanti soldi finisce per essere avvantaggiato..
Per sfortuna, sennò sai quanti pezzotti caserecci si potevano fà? Mr. Green


eh guarda che purtroppo a mal grado li fanno già bei pezzotti casarecci su quelle che ti ho postato su!!! la curva di anticipo è fissa... ma magicamente le fanno diventare variabili!!!!
In realtà della stessa marca esiste una versione con curva di anticipo variabile ma non programmabile....solo che in italia per le gare è vietata....esteticamente è uguale a quella con curva di anticipo fisso, ha solo la particolarità di avere la bobina di colore rosso!!!! Ma in giro ci sono bravi carrozzieri che la dipingono di nero e riproducono i numeri del codice e la spacciano per una omologata!!!!

A tal proposito....mi sono appena riuscito a procurare tale bobina....ma se per fare la sua funzione....cioè avere una curva di anticipo variabile, ha bisogno per forza del suo statore?!?!?! o può andar bene anche lo statore di quella a curva di anticipo fisso?!?!???!?!
vicino sta scritto che è digitale!!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
michele.baio

Quasi Esperto
Quasi Esperto


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 33
Registrato: 01/10/10 12:42
Messaggi: 994
michele.baio is offline 

Località: Varcaturo(Na)





italy
MessaggioInviato: 21 Apr 2012 10:11:23    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Non te lo so dire con certezza, ma probabile di si Rolling Eyes
Hai provato a confrontare i codici ricambi dei due statori? Se sono diversi...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Antonino.Esposito

Esperto
Esperto


Membri storici

Sesso: Sesso:Maschio
Età: 32
Registrato: 01/10/10 20:24
Messaggi: 1429
Antonino.Esposito is offline 




Sito web: http://www.roadlegends.it


italy
MessaggioInviato: 21 Apr 2012 17:09:47    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

michele.baio ha scritto:
Non te lo so dire con certezza, ma probabile di si Rolling Eyes
Hai provato a confrontare i codici ricambi dei due statori? Se sono diversi...


no!!!! devo vedere se trovo in rete quello della variabile!!!!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage MSN Messenger
ponziracing

Nuovo
Nuovo


Iscritti

Sesso: Sesso:Maschio

Registrato: 19/08/15 17:10
Messaggi: 1
ponziracing is offline 







italy
MessaggioInviato: 19 Ago 2015 17:11:29    Oggetto: Complicity 
Descrizione:
Rispondi citando

seguo!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Pubblico Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Puoi scaricare files da questo forum





UniNa Corse topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008